dente
Crescere con il Sorriso

Crescere con il Sorriso

Crescere con il Sorriso

Quando nasce un sorriso i muscoli delle labbra, delle guance, delle narici e delle palpebre cambiano il loro tono mutando l’espressione del viso.

Un volto che sorride manifesta serenità, benessere, apertura nei confronti di un’altra persona divenendo più comunicativo e più piacevole di quando è serio.

Possiamo quindi affermare che il sorriso rappresenta lo stato di maggior bellezza che uno stesso individuo può esprimere; moltissime volte il dire “ha un bel sorriso” sancisce la piacevolezza dell’espressione del volto.

Altresì la consapevolezza di non avere un bel sorriso, spesso è fonte di imbarazzo, insicurezza tanto da andare in taluni casi a minare la serenità dei rapporti interpersonali.

Questa condizione di difficoltà però oggi non ha più ragione d’essere.

L’ortognatodonzia è quella branca dell’odontoiatria che ha l’obiettivo di andare ad agire sul complesso cranio-facciale, con il fine ultimo di donare armonia e piacevolezza al sorriso e creare un equilibrio muscolo scheletrico garante di salute e buon funzionamento dell’apparato masticatorio.

Gli obiettivi fondamentali, che l’ortodontista si propone di raggiungere, alla fine di ogni trattamento, non si limitano quindi solo al corretto allineamento dei denti ma mirano anche al raggiungimento di un’armoniosa estetica del viso,di una funzione masticatoria efficiente e di un migliore stato di salute dei denti e dei loro tessuti di sostegno.

Adulti e bambini possono aspirare ad avere un sorriso bello e sano. E’ importante sottolineare come oggi le tecniche ortodontiche a disposizione possano adeguarsi alle esigenze di tutti i pazienti.

Numerosi pazienti adulti giungono dal dentista lamentando il problema dei “denti storti” ritenendone ormai troppo difficoltosa la risoluzione: “ ormai un apparecchio alla mia età…; il mio lavoro è a contatto con le persone, che figura ci faccio con le placchette sui denti…”

Oggi, questo non è più un problema, diverse metodiche garantiscono efficacemente il risultato nel totale rispetto dell’estetica (allineatori invisibili, ortodonzia linguale).

A questo si aggiunga che la collaborazione tra lo specialista in ortognatodonzia e lo specialista in chirurgia maxillo-facciale oggi può risolvere problemi che vanno oltre il disallineamento dentale; infatti spesso denti non allineati sono la conseguenza di un non corretto posizionamento delle basi ossee.

Problematiche articolari e problematiche estetiche vengono così risolte anche in età adulta nonostante la crescita non più attiva.

Ad ogni età corrisponde un tipo di trattamento con metodiche ed obiettivi differenti ovviamente all’interno del progetto finale di ottenere una buona masticazione ed un sorriso gradevole.

A quattro-cinque anni è opportuna una prima visita dall’ortodontista.

La visita sarà soprattutto conoscitiva al fine di familiarizzare il piccolo paziente con lo studio e gli operatori.

La problematica che si presenta con maggior frequenza è il palato stretto spesso retaggio dell’uso prolungato di dito e succhiotto ma risolvibile in maniera rapida ed efficace già a questa età.

Quando la permuta ha inizio spesso si ha la presenza in contemporanea del dente da latte e del dente permanente con il conseguente disallineamento del permanente.

La mamma che si accorge di questo problema non deve allarmarsi ma portare il bambino dal dentista al fine di rimuovere il dentino da latte: la lingua ed i tessuti muscolari della bocca provvederanno a posizionare l’elemento permanente in sede.

Intorno ai sette-otto anni è necessaria una seconda visita in taluni casi coadiuvata dalle radiografie, che permetteranno di valutare la presenza di tutti gli elementi permanenti ed il tipo di crescita scheletrica.

Se questo studio cefalo metrico dovesse far emergere un problema di sviluppo non armonioso, è il momento corretto di intervenire ortognatodonticamente per guidare la crescita.

Avere una buona struttura del massiccio cranio-facciale è fondamentale per un sorriso sano, come lo sono delle corrette fondamenta per avere una casa solida.

Una volta terminata la permuta si può pensare all’allineamento dentale mediante differenti apparecchiature ortodontiche: apparecchio ortodontico fisso, apparecchiature self-ligating, allineatori trasparenti ( INVISALIGN). E’ importante stabilire per ogni singolo paziente la terapia ed il momento di intervento più opportuno al fine di rendere più efficace la terapia; da qui la necessità di rivolgersi sempre a personale qualificato e specializzato, che possa personalizzare il trattamento in base alle esigenze del singolo paziente.

“Chi sa sorridere è padrone del mondo” come scrisse Leopardi, ad ogni età quindi è assolutamente giustificato aspirare ed ottenere un bel sorriso.