dente
Dieta e Salute Dentale

Dieta e Salute Dentale

Dieta e Salute Dentale

Cari lettori, oggi vorrei parlarvi di un argomento un pò fuori dai soliti schemi, anche se riveste un ruolo fondamentale: l’igiene dentale. Come sapete, la corretta alimentazione non è importante solo per mantenere la linea, ma deve essere la prima arma per difendere la nostra salute.

La bocca rappresenta il primo organo che viene a contatto con il cibo e, i denti, hanno il compito di triturare il cibo e iniziare così il processo digestivo.

Esiste uno stretto legame tra cibo e la salute dei nostri denti, infatti mangiare in modo qualitativamente scorretto, può generare carie ed essere più predisposti a sviluppare patologie gengivali di diversa natura, che possono degenerare fino ad arrivare alla piorrea, ovvero la perdita dei denti.

La bocca è simile ad un ecosistema che, per mantenere inalterato il suo perfetto equilibrio, ha bisogno di cure attente e continue. Queste, oltre all’igiene, includono una selezione scrupolosa di cibi e bevande. Mangiamo, infatti, una media di quattro volte al giorno, senza sapere che ogni pasto, per quanto ridotto, espone la dentatura a ripetute minacce.

I dati Istat dimostrano che è il momento dell’aperitivo l’occasione più dannosa per l’igiene dentale, infatti questo rito è molto amato dal 30% degli italiani e sempre più in crescita, percentuale che sale al 52% nella fascia d’età fra i 21 e i 24 anni.

Eppure a tavola basterebbero poche premure per scongiurare il rischio: è dimostrato che una dieta corretta e bilanciata permette un risparmio medio di circa 800 euro l’anno a famiglia per le spese dentistiche. Carenze di magnesio, zinco, ferro, manganese, selenio, vitamine C ed E possono determinare gengiviti e malattie parodontali e indurre un calo delle difese immunitarie che può incidere non solo sul benessere dell’organismo, ma anche su quello della bocca.

Quali sono i cibi che non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole per il benessere dentalale?

  • Latte e derivati che, per il loro elevato contenuto in calcio, proteggono la salute dei denti, la cui struttura è prevalentemente composta proprio da questo minerale. L’importante è avere l’accortezza di ricorrere allo spazzolino dopo il consumo per eliminare i residui di lattosio, zucchero che si deposita sullo smalto e alimenta la flora batterica del cavo orale.
  • Verdure a foglia larga, come bieta e spinaci e insalata, che stimolano la salivazione e aiutano a pulire la bocca.Sedano e carote sono uno snack ‘spezza fame’ adatto in ogni momento della giornata: idratano e al tempo steso eliminano la placca e combattono la fame nervosa, mentre rapanelli, pomodori, crescione e ciliegie contengono fluoro che rinforza lo smalto dentario.
  • Frutta croccante e ricca di fibre, come la mela , oltre ai frutti di bosco che contengono sostanze antibatteriche capaci di ridurre i depositi di placca dell’80% (purché assunti senza zucchero),in particolar modo le fragole.
  • Carne bianca, pesce e  legumi, in particolare i fagioli, contengono ferro e magnesio, utili alla salute di denti e gengive per il mantenimento della struttura.
  • I carboidrati è bene optare per quelli integrali, che richiedono una masticazione più lunga rispetto a quella necessaria per i prodotti raffinati. Inoltre, pane e pasta bianchi e i prodotti da forno industriali aumentano i depositi di placca e la formazione di tartaro.
  • Un bicchiere di vino rosso a pasto aiuta a tenere in forma il sorriso: i polifenoli di cui è ricco sono i grado di ridurre e inibire la capacità dei batteri di aderire alla superficie dentale. Ciò è molto importante in quanto la carie è determinata da un’eccessiva proliferazione dei batteri naturalmente presenti nel cavo orale come lo Streptococco mutans e dal danneggiamento del “biofilm” (dentina) che ricopre i denti; questa struttura, se resa permeabile dall’aggressione degli acidi, formerà un varco fino alle strutture interne, formando, quindi, la carie.

Mentre i cibi da evitare, quali sono?

  • Agrumi, frutta ricca di vitamina C, preziosa per la protezione delle gengive, ma contengono acido citrico, fortemente abrasivo per lo smalto. Questo non vuol dire che debbano essere evitati; anzi, i loro nutrienti sono talmente preziosi da farne cibi indispensabili nell’alimentazione quotidiana. Quindi, come fare? E’ utile risciacquare la bocca subito dopo averli ingeriti.
  • Bibite gassate ed energy drink che, per via della loro composizione zuccherina, hanno un’azione corrosiva su dentina e polpa.
  • Snack dolci e salati, caramelle e dolciumi in genere, ma anche di patatine e tartine e semi oleosi serviti spesso con l’aperitivo perché lasciano residui adesivi il cui effetto dannoso viene moltiplicato dagli alcolici.

Quindi, spazzolino e cibo corretto, sono gli ingredienti fondamentali per un sorriso sempre perfetto!!!